La prima domenica del mese
e sabato precedente

Un luogo magico dove trovare
se stessi

Un viaggio attraverso l'uomo
e la sua storia

Ieri come oggi.
l'incontro tra domanda e offerta

I prossimi appuntamenti

La fiera

Multimedia

il sabato della Fiera di Agosto

Cartoline della Fiera

Scarica, conserva o stampa il tuo ricordo della Fiera

YouTube

Fiera Antiquaria - Presentazione

Links

In evidenza

IL PIAVE MORMORO'

La memoria storica dell’Italia nei canti patriottici dal Risorgimento alla Grande Guerra In mostra gli spartiti originali degli inni patriottici in occasione delle Commemorazioni della Prima Guerra Mondiale. AREZZO Sale espositive Municipio di Arezzo 2 agosto – 7 settembre 2014 Mostra a cura di Stefano Liberati, Carlo Pagliucci, Dario Marletto. La collezione che verrà esposta comprende circa 150 spartiti di musiche patriottiche italiane composte tra il 1840 e il 1920. Tra le rarità vi è L’Italia risorta del maestro Mabellini che può considerarsi il precursore di Fratelli d’Italia e il primo Inno dedicato a Vittorio Emanuele II, prima ancora di essere nominato primo Re dell’Italia Unita, oltre a una serie di curiosi spartiti, tra cui una Cavour-Polka, musicata da Paolo Giorza o il Gran Valzer scritto da Goffredo Sacconi in Onore di Vittorio Emanuele II. Di particolare interesse sono alcuni spartiti di canti patriottici popolari, spesso stampati clandestinamente in pochi esemplari e rimasti per lo più sconosciuti. Non manca lo spartito di una delle più celebri canzoni patriottiche italiane : La leggenda del Piave, con una drammatica illustrazione in copertina di Amos Scorzon.  Il brano fu scritto... Leggi Tutto > >

News

SETTEMBRE 2014

Nell’ambito del 46° anno di vita della Fiera Antiquaria di Arezzo (1968 – 2014) viene indetto un nuovo CONCORSO aperto liberamente a tutti gli espositori, titolari e spuntisti, che parteciperanno alla prossima edizione della Fiera di Settembre...

DIARIO DI UN VIAGGIO IN UNA CITTA’ DA OSCAR

Grazie all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed esperti Contabili della provincia di Arezzo è stato ristampato il libro “Arezzo la vita è bella. Diario di un viaggio in una città da Oscar”. Il volume, una curiosa...

Oggetto del mese

IL BAGNO PUBBLICO DEL 1800

L'igiene è un'abitudine dei tempi moderni. Una volta il contatto con l'acqua era ritenuto malsano e nelle città regnava la puzza. "Lavarsi con l'acqua fa male alla vista, fa venire il mal di denti e il catarro, fa diventare pallido il viso e lo rende più sensibile al freddo in inverno e  al caldo in estate". Questo consiglio, che oggi ci suona come la dichiarazione di un emerito sporcaccione, si legge in un manuale "sulla perfetta educazione della gioventù" scritto neol 1671, che consigliava ai bambini di pulirsi la faccia solo con un panno, evitando di bagnarsi. Per secoli, infatti, la pulizia personale come la intendiamo oggi era inesistente, o seguiva pratiche che a noi sembrano del tutto antigieniche. Dal 1800 si affermò...
Area stampa Partners