Un luogo magico dove trovare
se stessi

Un viaggio attraverso l'uomo
e la sua storia

Ieri come oggi.
l'incontro tra domanda e offerta

La prima domenica del mese
e sabato precedente

Mancano all'edizione di
sabato 4 febbraio 2017

I prossimi appuntamenti

La fiera

Multimedia

La Fiera Antiquaria di Febbraio

YouTube

Spot Fiera Antiquaria by Fotogirando

YouTube

Presentazione Fiera Antiquaria per Expo Milano 2015

Spazi Pubblicitari

In evidenza

News per nuovi operatori spuntisti della Fiera Antiquaria

A valere dal 01/01/2017 nel territorio del Comune di Arezzo è istituito, a norma dell'art. 63 del D.Lgs. 446 del 15/12/1997, il  Cosap, canone per l'occupazione di spazi e aree pubbliche  e per le aree private soggette a servitù di passaggio. Conseguentemente a decorrere dalla predetta data non si applica la Tassa per l'occupazione di spazi e aree pubbliche. La disciplina del Canone è regolata dal Regolamento per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche e per l'applicazione del relativo canone, approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 150 del 15/12/2016. Ai sensi dell’art. 33, lettera r, del sopra citato Regolamento, sono escluse dal  pagamento del canone  le “occupazioni concesse a nuovi operatori “spuntisti “ della Fiera Antiquaria per un massimo di 3 partecipazioni consecutive, con finalità di fidelizzazione all'evento”. E’ un’importante novità che riguarda  i “nuovi operatori spuntisti” che parteciperanno alle prossime Edizioni della Fiera antiquaria. Per un massimo di tre Edizioni consecutive, i nuovi operatori spuntisti saranno esonerati dal pagamento del canone sul suolo pubblico.   Leggi Tutto > >

Oggetto del mese

IL CALESSE DEL 1907

Se adesso si guardano le strade, si vedono file interminabili di macchine parcheggiate a destra e sinistra; la stessa cosa succedeva più di cinquanta anni fa quando la sera si vedevano tantissimi carri collocati  lungo tutte le strade della città. Prima della seconda guerra mondiale il trasporto delle merci e delle persone avveniva a mezzo di animali, salvo rari casi in cui si usava il camion ed il treno. Il cavallo, il mulo e l’asino erano gli animali maggiormente usati come forza motrice per tirare il carro, oppure il calesse. Il calesse,  lungo circa quattro metri e largo uno, constava di quattro ruote, imperniate su assi trasversali, sul quale poggiava una base in legno detta pianale, su cui erano fissate due fiancate di legno, ed un portello...
Area stampa Partners